UN RAGNO PADRONE DEL MONDO

Un ragno era intento a tessere la tela e si sentiva padrone del mondo.

Calcolava ogni sua mossa con minuziosa precisione, in attesa della preda.

Finalmente, una mosca cadde in trappola.

“Ecco”, gridò il ragno. “Ora ho cibo e nutrimento!”.

Con un balzo si avvicinò alla vittima, per succhiarle ogni goccia di sangue.

Era proprio il padrone del mondo.

Ma all’improvviso, proprio nell’allestimento del banchetto, si voltò di scatto, perché un’ombra lo fece trasalire.

Era quella di una scopa, che lo spazzò via impietosamente.

 

Leonardo Arena (a cura di), 101 storie sufi

 

foto di Louise LeGresley

 

Annunci