Nell’estate del 1989 Keith Haring realizza a Pisa, su una delle pareti del Convento di Sant’Antonio, un murale dal titolo “Tuttomondo”. Il tema dell’opera è quello dell’armonia e della pace nel mondo, simboleggiato dagli incastri tra le 30 figure che, come in puzzle, popolano i 150 metri quadrati della parete: un’inedita “connessione visuale” con il concetto di Tout-Monde formulato da Edouard Glissant.

Annunci